Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 

Il campanile di Curon Vecchia e il Museo

39027 Curon in Val Venosta
Val Venosta - Alto Adige

 
 
Il campanile di Curon Vecchia che si erge dalle acque del bacino artificiale di Resia è del 14esimo secolo. È l'unico ricordo che rimane dei paesi di Curon, Resia e San Valentino, i quali sono stati distrutti per la costruzione dell'enorme diga artificiale nell'anno 1950.
Lo specchio dell'acqua dei due laghi naturali (Resia e Lago di Mezzo) fu innalzato di 22 metri, nonostante la popolazione non fosse d'accordo. Furono distrutte una superficie di 677 ettari, dei quali 523 ad uso agricolo, e 160 costruzioni.
Il museo del Comune di Curon presenta la storia del bacino artificiale dell'anno 1950.
Inoltre si trovano oggetti sacri e vecchie attrezzature contadine.
  Mostra sulla mappa 
 


 
 
Richiesta multipla per area di vacanza, tipo di alloggio e categoria  Richiesta  
- Tutte le aree vacanza in Alto Adige -
-Tutti-